(ERP Enterprise Resource Planning, letteralmente “pianificazione delle risorse d’impresa”)

Che cos’è un ERP in sintesi:

Un ERP è un sistema informatico integrato in grado di aggregare e gestire l’interazione fra tutti i processi aziendali e che, conseguentemente, disponga delle capacità di analizzare tutte le situazioni e proporre azioni e soluzioni in tempo reale, anche tramite l’invio di messaggi di warning, controllando i flussi e fornendo report di sintesi indispensabili per le scelte strategiche aziendali.

Che cosa non è un ERP in sintesi:

Un sistema informativo costituito da software provenienti da diversi fornitori, la contabilità dalla società X, la gestione del magazzino e della produzione dalla società Y, software di altri fornitori per la logistica tramite barcode e terminali portatili, nonché per la gestione di magazzini automatici tipo Kardex o Modula, altri ancora per la manutenzione di fabbrica, il CRM ed il controllo qualità.

Può nell’insieme, anche tramite interfacciamenti, può costituire un “sistema informativo” ma non un “ERP”


CECK LIST DI VALUTAZIONE DI UN SISTEMA ERP

  1. Copertura del 100% dei propri processi gestionali
  2. Integrazione assoluta fra i diversi processi
  3.  Rispetto dei propri modus operandi
  4.  Prevedere gestione di processi collaborativi (con clienti, fornitori, agenti ecc.)
  5.  Assenza di componenti di terze parti (soggetti esterni al produttore)
  6. Capacità d’impiego di strumenti moderni (tablet, smartphone, Web)
  7.  Capacità di colloquio con apparati industriali (Plc, magazzino automatici ecc.)
  8.  Coinvolgimento del minor numero di fornitori e prodotti possibili
  9.  Portabilità verso altre unità locali, anche all’estero
  10. Sicurezza e garanzie di business continuity e disaster recovery

Principi che sono alla base della “Fabbrica 4.0” e contenuti negli ERP di seconda generazione “Extended ERP”

Fig.1-Cosa chiedere ad un sistema ERP?
Fig.1 – Cosa chiedere ad un sistema ERP?

LA SCELTA:

La scelta dell’ERP rappresenti la soluzione più adeguata è un processo decisionale che richiede una analisi approfondita ad iniziare dalla mappatura dei processi e dei flussi informativi.

L’analisi deve essere sufficientemente dettagliata in modo da evidenziare i modus operandi tipici dell’azienda e che nel loro insieme rappresentano il valore aggiunto.

E’ importante individuare quali siano i processi specifici e critici che caratterizzano l’organizzazione dell’azienda, ma soprattutto valutare gli elementi che la distinguono nel mercato.

L’OFFERTA DEL MERCATO

ERP Standard:

Rappresentano spesso la soluzione più semplice, l’azienda è relativamente coinvolta nel processo di analisi, il rischio è di ritrovarsi con un bell’abito ma fuori misura.

Occorre quindi valutare attentamente non tanto i processi coperti dall’ERP standard, ma le modalità con cui li gestisce, possibilità e costi di personalizzazione.

ERP Verticali:

Se la vostra attività rientra in uno standard di mercato per il quale sia stato sviluppato un prodotto verticalizzato, se la gestione dei vostri processi non costituisce un elemento distintivo rispetto alla concorrenza, un ERP verticalizzato potrebbe essere la soluzione più economica ed appropriata.

Occorrerà proteggersi adeguatamente perché il produttore sarà il vostro fornitore e contemporaneamente di molti vostri concorrenti.

ERP Ad-Hoc (Custom made):

Sviluppati sulla base delle specifiche esigenze della vostra azienda, con conseguente ottima integrazione e copertura dei flussi.

Certamente richiedono un impegno maggiore in termini di collaborazione con il fornitore nell’analisi dei processi e delle proprie esigenze specifiche.

Non è detto che in termini economici un ERP Custom made comporti costi maggiori rispetto alla scelta di un ERP standard o verticale, molto infatti dipende dal livello di personalizzazioni necessarie per rendere questi ultimi consoni alle proprie esigenze e dal livello di “rinunce” che si è disposti a sostenere, adattando i propri processi a quanto previsto dal prodotto base.

LA SCELTA DEL FORNITORE

E’ strettamente collegata alla tipologia di ERP scelto; con un ERP Standard occorre scegliere sia il prodotto che l’installatore e cioè la software house che si occuperà delle personalizzazioni, dell’installazione e dell’istruzione.

Scegliendo un ERP Verticalizzato sarà relativamente difficile trovare due  software house che abbiano eseguito la verticalizzazione per lo stesso mercato, essendo solitamente società che hanno fatto di un mercato la loro specializzazione e la scelta sarà pressoché obbligata.

Per la scelta di un ERP Custom è consigliabile rivolgersi ad una società che ne abbia già realizzati in quantità significativa, per poter contare sull’esperienza, frutto di un congruo mix di realizzazioni, ottenendo un considerevole contenimento dei costi.